Instagram ha rivelato quali hashtags utilizzare e come, per sfruttare al meglio l’algoritmo

Di recente, un Instragam coach canadese, @thelucasokeefe, ha avuto una conversazione illuminante sugli hashtags proprio con il team di Instagram.

Ha condiviso le informazioni ricevute in una serie di post, facendo luce sull’aura di «mistero» che aleggiava intorno a questi strumenti fino ad ora.

Come l’algoritmo vede gli hashtags

Il team ha spiegato che l’algoritmo di instagram utilizza gli hashtags come guida su come categorizzare il contenuto a cui sono abbinati. In sostanza, si serve delle parole con il cancelletto per raccogliere informazioni, che userà per etichettare il post in una serie di macrocategorie.

In questo modo, l’algoritmo mostrerà quel post a chi ha dimostrato interesse verso quelle categorie, accontentandone le preferenze.

Ricordiamo che l’obiettivo principale dell’algoritmo è fornire la migliore esperienza all’utente, in modo che questo rimanga a lungo nell’app (e gli possano essere mostrati più annunci pubblicitari).

Quanti hashtags usare

Quanti hashtags utilizzare

10? 30? Nessuno? Si è favoleggiato spesso sul numero perfetto di hashtags, tra chi diceva che «tanto vale sfruttarli tutti» (il numero massimo consentito di hashtags in un post è 30) e chi «non servono a nulla, non usateli».

In realtà, il numero ideale di hashtags secondo Instagram è tra gli 8 e 15, a seconda del tipo di contenuto. Ma se si resta sotto i 10 è anche meglio.

Come utilizzare al meglio gli hashtags

Il tipo di post che beneficia di più della presenza degli hashtags sono le immagini singole. Per quanto riguarda i caroselli (anche detti gallery), invece, sembra che la presenza o meno di hashtags sia poco influente sulla performance del post.

Sui reels c’è ancora dibattito: in alcuni casi servono effettivamente a dare più copertura, in altri casi non portano risultati. Tuttavia è anche vero che i reels sono gli ultimi arrivati in casa Instagram, e probabilmente ancora non esistono regole precise.

Come scegliere gli hashtags

Come scegliere il set di hashtags

Quindi quali hashtags dovrai utilizzare? Componi il tuo set così:

– 3/4 hashtag fissi : dovranno definire la tua nicchia
– 10/12 pertinenti al tuo post: daranno informazioni all’algoritmo, sceglili in base al numero di post che li popolano (ad esempio: 7/9 piccoli, con contenuto di post sotto i 300k, e 3 medi, con contenuto di post tra i 300k e 1M).

Bonus: i migliori tool per per te

Per fortuna non devi fare tutto da solo, ci sono strumenti utili che ti possono aiutare a creare la tua hashtags strategy, ecco i migliori:

  1. Flick
  2. Influencer Marketing Hub
  3. Metahashtags

A questo punto è importante ricordare, però, che la buona performance del post è sempre, in primo luogo, legata al valore di quel contenuto. Un alto valore porterà sempre al successo.

Se ti serve aiuto con la tua hashtag strategy o con la gestione dei tuoi social, contattami. Metterò a frutto tutta la mia esperienza per te.

Se ti è piaciuto questo articolo, leggi anche:

 

 

Anna Girardi

Social Media Manager & Strategist

Scopri come posso aiutarti su:

  • gestione pagine social media
  • contenuti multimediali
  • campagne Ads

Anna  +39 346 6072 387

✉︎ girardi.annasm@gmail.com

Seguimi sui social

LinkedIn  InstagramFacebook

Show Buttons
Hide Buttons